Ricordato questa mattina il prefetto Antonio Manganelli
Questa mattina, a Roma presso la chiesa di Santa Caterina da Siena a Magnanapoli, il Prefetto è stato ricordato con una santa messa officiata da don Giuseppe Cangiano, coordinatore dei cappellani della Polizia di Stato e dal cappellano della polizia presso la Scuola di polizia di Nettuno Antoine G.J. Raaidy. È sempre vivo il ricordo del prefetto Antonio Manganelli deceduto per una grave malattia, mentre era ancora in carica come capo della Polizia, il 20 marzo 2013. Presenti la moglie Adriana Piancastelli e la figlia Emanuela, il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese, il capo della Polizia Lamberto Giannini, il prefetto di Roma Matteo Piantedosi, il vice capo vicario della Polizia Maria Luisa Pellizzari ed il vice capo della Polizia direttore centrale della polizia criminale Vittorio Rizzi. Presenti anche il questore di Roma Mario Della Cioppa, l'ex capo della Polizia Alessandro Pansa e il generale Leonardo Gallitelli. Presente il Presidente Nazionale Paternoster, il Labaro Nazionale con due soci della Sezione Anps di Roma Sig. Mario Corrente e Sig. Schettino Antonio Pasquale. Una lapide del prefetto Manganelli si trova presso la cappella del Sacrario dei Caduti della Polizia all'interno della Scuola superiore di Polizia. Associazione Nazionale della Polizia di Stato Il Presidente della Sezione di Roma Angelo Brusco